Islam, Sufismo e Sufi
Islam, Sufismo e Sufi
 
 

I Principi dottrinari

Il Profeta Muhammed

I 99 nomi di Allah

  1. Al-Fâtiha
  2. Al Baqara
  3. Al-'Imrân
  4. An-Nisâ'
  5. Mâ'ida
  6. Al-An'âm
  7. Al-A'râf
  8. Al-Anfâl
  9. Tauba
  10. Yûnus
  11. Hûd
  12. Yûsuf
  13. Ar-Ra'd
  14. Ibrâhîm
  15. Al-Higr
  16. An-Nahl
  17. Isrâ'
  18. Kahf
  19. Maryam
  20. Tâ-Hâ
  21. Al Anbiyyâ
  22. Al-Hajj
  23. Mu'minûn
  24. An-Nûr
  25. Al Furqân
  26. Ash Shu'arâ'
  27. An-Naml
  28. Al-Qasas
  29. Al 'Ankabut
  30. Ar-Rum
  31. Luqman
  32. As-Sajda
  33. Al-Ahzab
  34. Saba'
  35. Fatir
  36. Ya Sin
  37. As Saffat
  38. Sad
  39. Az Zumar
  40. Al-Ghafir
  41. Fussilat
  42. Ash Shura
  43. Az Zukhruf
  44. Ad Dukhan
  45. Al Jathiya
  46. Al-'Ahqaf
  47. Muhammad
  48. Al-Fath
  49. Al Hujurat
  50. Qaf
  51. Adh Dhariyat
  52. At-Tur
  53. An-Najm
  54. Al Qamar
  55. Ar Rahman
  56. Al Waqi'a
  57. Al-Hadid

 

 
 

Sura XCVIII

Al-Bayyina

(La Prova)

Pre-Eg. N°25. Di 8 versetti. Il nome della sura deriva dal versetto 1.

In nome di Allah, il Compassionevole, il Misericordioso.

1. I miscredenti fra la gente della Scrittura [1] e gli associatori [2] , non cesseranno [3] , finché non giunga loro la Prova Evidente [4] ,

2. un Messaggero, da parte di Allah, che legge fogli purissimi [5] ,

3. contenenti precetti immutabili.

4. Coloro cui fu data la Scrittura non si divisero, finché non giunse loro la Prova Evidente [6] ;

5. eppure non ricevettero altro comando che adorare Allah, tributandoGli un culto esclusivo e sincero [7] , eseguire l’orazione e versare la decima [8] . Questa è la Religione della verità.

6. In verità i miscredenti fra la gente della Scrittura e gli associatori, saranno nel fuoco dell’Inferno, dove rimarranno in perpetuo.

Di tutta la creazione essi sono i più abbietti.

7. Quelli che invece credono e compiono il bene sono i migliori di tutta la creazione.

8. Presso il loro Signore, la loro ricompensa saranno i Giardini di Eden, dove scorrono i ruscelli, in cui rimarranno in perpetuo. Allah Si compiace di loro e loro si compiacciono di Lui. Ecco [cosa è riservato] a chi teme il suo Signore.



[1] «la gente della Scrittura»: i nazareni e gli israeliti.

[2] «gli associatori»; i politeisti, quelli che fanno associazione (shirk) di qualcosa ad Allah, l’Unico.

[3] «non cesseranno»: di seguire i loro culti erronei; di coltivare i loro dubbi a proposito dell’unicità di Allah; le loro diatribe. Questi alcuni dei significati proposti per questo versetto.

[4] «...la Prova Evidente»: il Sublime Corano sceso su Muhammad (pace e benedizioni su di lui) come meglio specificato dal versetto successivo.

[5] «fogli purissimi»: una metafora per indicare il Corano.

[6] Nel contesto di questo versetto «la Prova Evidente» è la missione di Muhammad (pace e benedizioni su di lui) l’espressione «si divisero» può essere infatti intesa come la constatazione che fu grazie ad essa che una parte dei giudei e dei nazareni accettarono l’IsIàm, separandosi dalle loro rispettive comunità, per aderire alla grande Umma dei credenti.

[7] «un culto esclusivo»: lett. «come hanìf». Vedi II,35 e la nota.

[8] «eseguire l’orazione... versare la decima.» Vedi Appendici 2 e 3.

 

Tratto da:
“Il Corano”
(la traduzione dei suoi significati in lingua italiana)
A cura di Hamza Roberto Piccardo

Prefazione di Franco Cardini e introduzione di Pino Blasone
Edizioni Newton & Compton su licenza Al Hikma, pp.610, € 3.90
La più diffusa e completa traduzione dei significati del Corano, la prima realizzata dai musulmani in Italia per tutti gli italofoni.

Un’opera arricchita da un’imponente apparato di note (oltre 2.800) un indice delle materie, un indice dei nomi e 12 appendici tematiche: dai 5 pilastri dell’Islam alla traduzione dei Nomi di Allah, dal concetto di jihad a alla proibizione dell’interesse sul denaro.

Ordina su Libreriaislamica.net