Islam, Sufismo e Sufi
Islam, Sufismo e Sufi
 
 

L'ISLAM

I Princìpi dottrinari

Il Profeta Muhammed

Il Sacro Corano

I 99 nomi di Allah

I detti del Profeta

La moschea

La preghiera

Il Pellegrinaggio

Segreti del digiuno

Per le donne

Orario preghiere

Mappa del sito

 

XIV

La dispari

Il figlio di Umar riferì che un uomo interrogò una volta l'Inviato di Dio - Iddio lo benedica e gli dia eterna salute - riguardo alla preghiera della notte.
L'Inviato di Dio - Iddio lo benedica e gli dia eterna salute - rispose:
La preghiera della notte è composta di due coppie di prostrazioni. Ma se uno di voi teme che sia già arrivato il momento di compiere la preghiera dell'alba, compia una sola prostrazione che gli renda dispari il numero delle prostrazioni già fatte.



Disse Abu Hurayrah:
Il Profeta - Iddio lo benedica e gli dia eterna salute - mi raccomandò di fare la dispari prima di andare a dormire.



Anas figlio di Sirin raccontò d'aver chiesto al figlio di Umar:
Che ne pensi tu delle due prostrazioni prima della preghiera del mattino? In esse devo prolungare la recitazione?
Il Profeta - Iddio lo benedica e gli dia eterna salute - rispose il figlio di Umar - soleva fare le prostrazioni della notte a due a due, e vi aggiungeva una prostrazione dispari. Poi compiva le due prostrazioni prima della preghiera del mattino, come se' avesse appena udito l'appello alla preghiera.
(Vale a dire in fretta, spiegò Hammad).


Il Sacro Corano | Il Profeta | Discorsi | Ascolta lo dhikr | Bibliografia | Link
Foto | Appuntamenti | Download | La preghiera |I segni dell'Ora |


IL SUFISMO