Islam, Sufismo e Sufi
Islam, Sufismo e Sufi
 
 

L'ISLAM

I Princìpi dottrinari

Il Profeta Muhammed

Il Sacro Corano

I 99 nomi di Allah

I detti del Profeta

La moschea

La preghiera

Il Pellegrinaggio

Segreti del digiuno

Per le donne

Orario preghiere

Mappa del sito

 

XXXVIII

Le deleghe

Abù Hurayrah -sia soddisfatto Iddio di lui - riferì che l'Inviato di Dio - Iddio lo benedica e gli dia eterna salute - aveva detto:
La dilazione di un uomo ricco è un'iniquità. E se uno di voi viene delegato ad un credito sopra un debitore solvente, accetti pure.



Raccontò Salamah figlio di al-Akwa' - sia soddisfatto Iddio di lui-:
Eravamo seduti vicino al Profeta - Iddio lo benedica e gli dia eterna salute -quando passò un funerale. Tutti dissero:
Compi la preghiera su di lui!
Ha lasciato dei debiti?
No risposero.
Ha forse lasciato qualcosa?
No.
E compi la preghiera su di lui.
Poi sopraggiunse un altro funerale e tutti dissero:
O Inviato di Dio, compi la preghiera su di lui!
Ha lasciato dei debiti? Sì.
E ha lasciato qualcosa?
Tre dinar.
E compi la preghiera su di luì.
Poi arrivò un terzo funerale e tutti dissero: Compi la preghiera!
Ha lasciato qualcosa?
No.
E ha dei debiti?
Tre dinar.
Compite voi la preghiera disse sul vostro compagno. Intervenne allora Abù Qatadah:
Compi la preghiera, o Inviato di Dio! Mi prendo io, il suo debito .
Il Profeta, allora compì la preghiera sul morto.


Il Sacro Corano | Il Profeta | Discorsi | Ascolta lo dhikr | Bibliografia | Link
Foto | Appuntamenti | Download | La preghiera |I segni dell'Ora |


IL SUFISMO