Islam, Sufismo e Sufi
Islam, Sufismo e Sufi
 
 

L'ISLAM

I Princìpi dottrinari

Il Profeta Muhammed

Il Sacro Corano

I 99 nomi di Allah

I detti del Profeta

La moschea

La preghiera

Il Pellegrinaggio

Segreti del digiuno

Per le donne

Orario preghiere

Mappa del sito

 

LXXXVIII

Invitare al pentimento gli apostati
e gli oppositori ostinati e combatterli


Abd al-Rahman figlio di Abu Bakrah ricordava d'aver sentito suo padre sia soddisfatto Iddio di lui - narrare:
Il Profeta Iddio lo benedica e gli dia eterna salute - disse:
I più gravi tra i peccati gravi sono: associare qualcosa a Dio, la ribellione ai genitori, la testimonianza falsa.
Disse tre volte la testimonianza falsa; oppure, non ricordo bene, disse: la falsa affermazione.
E non smetteva di ripetere queste parole, tanto che cominciannno a dire:
Speriamo che stia zitto



Abd Allah - sia soddisfatto Iddio di lui - raccontò:
Quando fu fatto scendere questo versetto: Quanto a quelli che credono e non confondono la loro fede con l'iniquità.(VI, 82),
i Compagni del Profeta - Iddio lo benedica e gli dia eterna salute - ne furono rattristati, e dissero:
Chi c'è tra di noi che non ha delle iniquità nella sua anima?
No! disse l'Inviato di Dio -Iddio lo benedica e gli dia eterna salute. - non è come credete. Si tratta soltanto di ciò che ha detto Luqman a suo figlio: - ..figliuol mio, non associare a Dio altro dio; certo, il politeistno à una grave iniquità(XXXI,12)



Torna all'indice


Il Sacro Corano | Il Profeta | Discorsi | Ascolta lo dhikr | Bibliografia | Link
Foto | Appuntamenti | Download | La preghiera |I segni dell'Ora |


IL SUFISMO