Islam, Sufismo e Sufi
Islam, Sufismo e Sufi
 
 

L'ISLAM

I Princìpi dottrinari

Il Profeta Muhammed

Il Sacro Corano

I 99 nomi di Allah

I detti del Profeta

La moschea

La preghiera

Il Pellegrinaggio

Segreti del digiuno

Per le donne

Orario preghiere

Mappa del sito

 

Il Dhikr - Il Ricordo di Allah

Ibn Juzayy al-Kalbi

Da: Kitab at-Tasheel li 'Uloom at-Tanzeel" - "La Scienza di  Tafsir"[1]

Sa'id ibn al-Musayyab disse: “Il suo significato è ‘RicordaMi con obbedienza e Io ti ricorderò con gratificazione.’” Si è detto che ciò significa ‘RicordaMi con supplica e glorificazione e simili.’

I commentatori, in particolar modo i sufi, hanno detto molto commentando su questo argomento, usando parole con significati ristretti e limitati, e non c’è prova di restrizione. In generale, questo ayah è una spiegazione della nobiltà del dhikr, che il detto del Messaggero di Allah, che Allah lo benedica e gli conceda la pace, ha chiarito, come egli lo narrò dal suo Signore: “Io sono nell’opinione che il Mio schiavo ha di Me, Io sono con lui quando egli Mi ricorda. Se egli mi ricorda in sé stesso, Io ricordo Lui in me stesso. Se egli Mi ricorda in un’assemblea, Io mi ricorderò di lui in un’assemblea meglio di tutti loro.”

Esistono tre tipi di dhikr:

·        dhikr con il cuore;

·        dhikr con la lingua;

·        dhikr con il cuore e la lingua insieme.

Si sappia che il dhikr è la migliore delle azioni in generale, anche se in alcuni hadith si fa riferimento alla superiorità di alcune altre azioni, come la preghiera, ecc., poiché questo avviene soltanto a causa di ciò che essi contengono del significato di dhikr e dell’essere presenti con Allah ta’ala.

Ci sono tre aspetti della prova della superiorità del dhikr:

In primo luogo, i testi che sono stati narrati a proposito della sua superiorità su tutte le altre azioni. Il Messaggero di Allah, che Allah lo benedica e gli conceda la pace, disse: “Non dovrò forse dirvi qual è la migliore delle vostre azioni e la più pura agli occhi del vostro Re, e la più esaltata di tutte nei vostri ranghi, [quelle che sono] migliori per voi che incontrare i vostri nemici e spezzare loro il collo e farvi spezzare il vostro da loro?” Essi dissero: “Certo, Messaggero di Allah.” Egli disse: “Il Dhikr di Allah.” Al Messaggero di Allah, che Allah lo benedica e gli conceda la pace, fu chiesto: “Quali sono le azioni migliori?” Egli disse: “Il Dhikr di Allah.” Qualcuno disse: “È meglio il dhikr o il jihad nel sentiero di Allah?” Egli disse: “Anche se il mujahid colpisse il kuffar fino a quando la sua spada si rompesse e prendesse il colore del sangue, la persona che esegue il dhikr sarebbe migliore di lui.”

In secondo luogo, il fatto che Allah, che Egli sia lodato, nei punti in cui ci comanda di eseguire il dhikr oppure loda il dhikr, ne esige in grande quantità. Egli dice: “Ricordate Allah con grande zelo” e “coloro che ricordano Allah in grande quantità” e non esige questo per nessun’altra azione.

In terzo luogo, il fatto che il dhikr ha una componente particolare ed esclusiva che non appartiene a nient’altro, cioè la presenza nella Più Alta Presenza, e l’arrivo alla vicinanza che è indicato da ciò che è narrato negli hadith che fanno riferimento a “sedere con” e “unità”, poiché Allah, che Egli sia lodato, dice [nell’hadith Qudsi]: “Io siedo con colui che Mi ricorda”, ed Egli dice: “Io sono nell’opinione che il Mio schiavo ha di Me, Io sono con lui quando egli Mi ricorda”.

Esistono due livelli per quanto riguarda le intenzioni delle persone nel dhikr:

·        l’intenzione dei più è quella di guadagnarsi delle ricompense;

·        l’intenzione dell’eletto è quella della vicinanza e della presenza.

 

Quanto è grande la distanza tra questi due livelli, e quanto grande è quella tra colui che prende la sua ricompensa e si trova dietro un velo e colui che si avvicina a tal punto da diventare un eletto tra i diletti.

Si sappia che il dhikr ha molti tipi, tra i quali c’è "La ilaha illa'llah", e tasbeeh, takbir, la lode, "La hawla wa law quwwata illa billah", "husbuna'llahu wa ni'ma'l-wakeel" e il dhikr di ogni nome di Allah ta’ala e la pronuncia di benedizioni sul Profeta, che Allah lo benedica e gli conceda la pace, e la ricerca del perdono, ecc. Ogni dhikr ha una sua qualità specifica e il suo risultato.

·  Per quanto riguarda "La ilaha illa'llah – Non c’è altro dio al di fuori di Allah”, il suo risultato è tawhid, e con questo intendo il tawhid dell’eletto, poiché ogni credente ottiene il tawhid delle persone comuni.

·  Per quanto riguarda takbirAllahu Akbar – Allah è più grande”, il suo risultato è l’esaltazione del Possessore della Grandiosità.

·  Per quanto riguarda la lode e i Nomi [Divini] i cui significati sono un buon trattamento e la pietà come ar-Rahman “L’Universalmente Misericordioso” e ar-Raheem “Il Particolarmente Compassionevole” e al-Kareem “Il Nobilmente Generoso”, e al-Ghaffar “Il Sempre Indulgente” e simili, il loro risultato sono i tre livelli: la gratitudine, la forza della speranza e l’amore, poiché Colui Che [ci] Tratta Bene è inevitabilmente amato.

·  Per quanto riguarda "La hawla wa law quwwata illa billah – Non c’è potenza o forza se non da Allah” e "husbuna'llahu wa ni'ma'l-wakeel – Allah è abbastanza per noi ed è un eccellente guardiano”, il loro risultato è la dipendenza da Allah e la remissione [di tutti gli affari] a Lui e la forte fiducia in Allah.

·  Per quanto riguarda i Nomi [Divini] i cui significati sono chiari ed evidenti, come al-‘Aleem “l’Onnisciente”, as-Samee’ “Colui che tutto ascolta”, al-Baseer “Colui che tutto osserva”, al-Qareeb “il Vicino” e simili, il loro risultato è muraqabah, “la guardia timorosa”.

·  Per quanto riguarda la pronuncia di benedizioni sul Profeta, che Allah lo benedica e gli conceda la pace, il suo risultato sono il forte amore verso di lui e la salvaguardia dei seguaci della sua sunnah.

·  Per quanto riguarda istighfar “la ricerca del perdono”, il suo risultato è l’andare direttamente in taqwa, e la salvaguardia dei presupposti per volgersi in penitenza [verso Allah dalle proprie cattive azioni] insieme al rifiuto del cuore delle cause che hanno portato in precedenza alle cattive azioni.

Infine, il risultato del dhikr che unisce i nomi e gli attributi è riunito insieme nell’unico dhikr che è il nostro dire: “Allah, Allah”. Questo è il fine e il limite.


© della Traduzione in Italiano di Arabia.it

Da: http://www.arabia.it/dhikr_ricordo.htm


Vedi:



Il Sacro Corano | Il Profeta | Discorsi | Ascolta lo dhikr | Bibliografia | Link
Foto | Appuntamenti | Download | La preghiera |I segni dell'Ora |


IL SUFISMO