Islam, Sufismo e Sufi
Islam, Sufismo e Sufi
 
 

L'ISLAM

I Princìpi dottrinari

Il Profeta Muhammed

Il Sacro Corano

I 99 nomi di Allah

I detti del Profeta

La moschea

La preghiera

Il Pellegrinaggio

Segreti del digiuno

Per le donne

Orario preghiere

Mappa del sito

 

Muhammad Khwaja al-Amkanaki
Possa Allah Santificare la Sua Anima

"Oh Luna piena perfetta! La casa del cuore è Tua! L'intelletto
che una volta ne era il padrone è divenuto tuo servo e portinaio.
Dal giorno dell'Alast [“Io non sono”] lo spirito si è ubriacato di Te,
malgrado un tempo si distraesse con l'acqua e il fango.
Dal momento in cui il fango si è depositato sul fondo, l'acqua è pulita
mai più dirò, 'Questo è mio, quello è Tuo'”.
Rumi, Divan

Egli fu l'Erede dei Segreti del Profeta  e l'Ultimo dei Santi Privilegiati. Egli era l'Imam, riconosciuto da tutti per la posizione di prestigio e le sue benedizioni raggiunsero territori lontanissimi.

Nacque ad Amkana, un paese di Bukhara. Egli venne allevato da suo padre e da suo zio. Durante la sua infanzia venne ben guidato, fino a divenire un punto di riferimento elevato, protetto da ogni vergogna. Non scoprì mai alcuna buona caratteristica se non quelle che aveva acquisito. Scartò persino il più piccolo errore e sbaglio. Non incontrò mai alcuna stazione elevata senza che l'avesse conquistata, né un segreto prezioso senza che l'avesse ottenuto, né un delizioso   gusto spirituale senza che l'avesse assaporato. Seguì suo padre come il sole in un giorno luminoso e come una luna piena in una notte oscura.

Sedette sul Trono della Successione e fece del proprio meglio per innalzare i cuori delle persone. Indossò il mantello dei Qutb (Poli Spirituali) e ogni atomo di questo mondo, sia umano che animale, pianta o oggetto inanimato, venne sostenuto dalla sua spiritualità. La luce del suo potere illuminò la Via di questo Ordine, così che la sua fama si espanse ovunque e la gente correva da lui per ricevere la sua conoscenza, per essere guidata dalla sua luce e illuminata dalla sua guida. La sua porta divenne la meta di ogni Conoscitore e la Qiblah ( Centro Focale dell'Attenzione Spirituale) dei cuori dei Devoti. Si rivestì e venne ornato con gli attributi del Divino, confermando la propria posizione alta nel Regno dei Cieli.

Ecco qui alcuni dei suoi detti illuminati:

"Tutti devono sapere che perché il cercatore progredisca in questa Tariqat, deve prima cauterizzare nel proprio cuore l'immagine del suo Sheikh, finché le tracce del calore di questa connessione diventino visibili. Deve dirigere questo calore all'Essenziale, Cuore Universale. Questo è il livello del cuore in cui esistano le realtà combinate di tutta l'umanità e di tutta la creazione, del mondo e dei cieli. Pur non essendovi incarnazione fisica, ogni antenato e  eventualmente tutta la creazione esiste nel cuore Essenziale. Il cercatore non si deve distrarre con i particolari della creazione, ma deve dirigere il potere del cuore verso l'Uno la cui Realtà comprende tutto. Deve essere libero da ogni dubbio che riguardi la manifestazione dell'Uno che è sempre Presente, e deve sapere che niente esiste tranne Allah, Onnipotente ed Esaltato. Deve guardare con l'Occhio di Verità che tutta la creazione appare ed esiste solo attraverso Allah.”

"Ciò che quest'Ordine richiede è di dirigere sé stessi verso lo Stato di Cancellazione ed Annullamento, che è il Primo Stato di Smarrimento. Ciò porterà allo Stato di Ricevere la Pura Luce dell'Essenza. In questo stato non vi sarà altro elemento esistente a parte la Pura Essenza. Persino i Nomi e gli Attributi non possono esistere in questo Stato della Pura Essenza. Colui che può raggiungere lo stato della Pura Essenza è più alto di chi si trova  nello Stato dei Nomi e degli Attributi.”

Morì nel 1016 H. Passò il suo segreto a Sheikh Muayyidu-d-Din Muhammad al-Baqi (q).


Il Sacro Corano | Il Profeta | Discorsi | Ascolta lo dhikr | Bibliografia | Link
Foto | Appuntamenti | Download | La preghiera |I segni dell'Ora |


IL SUFISMO